Bellagio Festival Orchestra

0

 

BELLAGIO (CO) – Chiesa di San Giovanni – Vicolo Pretorio, 1

Musiche di Frescobaldi, Pergolesi, Rossini

Bellagio Festival Orchestra

Stefano Maffizzoni, flauto

Ivan Antonio, direttore

 

Ingresso libero

Descrizione

 

Lunedì 24 Giugno 2019, ore 21

BELLAGIO (CO) – Chiesa di San Giovanni – Vicolo Pretorio, 1

Rossini, Sonata a quattro n. 1 in Sol maggiore

Frescobaldi, Cinque canzoni da sonare a due canti

Pergolesi, Concerto per flauto e orchestra in Sol maggiore

Bellagio Festival Orchestra

Stefano Maffizzoni, flauto

Ivan Antonio, direttore

Ingresso libero

 

 

Stefano Maffizzoni nato a Roma nel 1973 si è diplomato con il massimo dei voti a soli 16 anni perfezionandosi con eccellenti maestri (Severino Gazzelloni, Aurele Nicolet, Wolfgang Schultz) in prestigiose Accademie (Accademia Chigiana di Siena, International Sommerakademie Mozarteum Salzburg, Hochschule di Vienna). In veste di solista ha suonato con numerose orchestre fra le altre ricordiamo la State of México Symphony Orchestra, Albuquerque Symphony Orchestra, Hong Kong Sinfonietta, I Solisti Veneti, Symphony Orchestra of Bulgaria National Radio, Orchestra Ferruccio Busoni, Accademia i Filarmonici, Sofia Chamber Orchestra, Vivaldi Concert, Macedonian Symphony Orchestra, Vidim Symphony Orchestra, Washington State Symphony Orchestra Comunale, ecc. Protagonista in prestigiose sedi come la Royal Albert Hall (London International Spring Festival), Guangdong Xinghai Symphony Hall (Cina), Pantheon di Roma, Royal Durst Theatre (Washington), Teatro San Benito Abad (Città del Messico), Sala Verdi di Milano (Società dei Concerti), Joaquìn Rodrigo Concert Hall (Madrid), Concert Hall Bulgaria (Sofia), Auditorium della Radiotelevisione Macedone, Teatro Grande di Brescia, Sala Mozart (Accademia Filarmonica) e Europauditorium Cagli di Bologna, Auditorium Gasteig (Monaco di Baviera), Teatro Bibiena di Mantova (Stagione Concertistica Tempo d’Orchestra), ecc. Gli sono state dedicate numerose composizioni di musica contemporanea tra cui “Leggermente” vincitrice del XXI Concorso Internazionale di Winthertur e il Doppio Concerto per flauto, pianoforte (Stefania Mormone) e orchestra 37a di Sergio Calligaris edito da Carish (2006) eseguito in prima assoluta con l’orchestra de “I Solisti Veneti” diretta da Claudio Scimone. Ha tenuto concerti in tutta Europa, Svizzera, Inghilterra, Turchia, Messico, Russia, Cina, Canada, Stati Uniti, registrando per prestigiose radio come la CBC British Columbia, Bayerische Rundfunk, BBC di Londra, Radio France, Radio Vaticano e RAI Radiotelevisione Italiana. Come Docente tiene Master Classes in diverse Università in Messico, all’International Dubrich Accademy (BULGARIA), al Conservatorio “Andrès Segovia” di Linares (SPAGNA), British Columbia University di Vancouver (CANADA), Hong Kong Academy for Performing Arts (CINA), Clark College Music Department Washington’s State (USA), International Academy of Music di Minsk (BIELORUSSIA) e San Pietroburgo (RUSSIA). Attualmente e’ docente della cattedra di flauto presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Puccini” di Gallarate. Ha inciso CD per Eco, Velut Luna, Classic Art e Encore Music International.

 

Ivan Antonio nato a Salerno nel 1986, debutta a 24 anni dirigendo a Roma l’opera Madame Butterfly di G. Puccini. Da gennaio 2016 è direttore artistico e musicale dell’Orchestra Sinfonica Claudio Abbado. Si è diplomato con il massimo dei voti in direzione d’orchestra al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, in Musica applicata ai contesti multimediali e in Composizione presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Martucci” di Salerno. Ha studiato composizione con Lucia Ronchetti, Raffaele Grimaldi e Massimo Botter e direzione d’orchestra con Nicola Hansalik Samale e Vittorio Parisi. Nel 2014 è stato allievo del Maestro Gianluigi Gelmetti presso la prestigiosa Accademia Musicale Chigiana e nel 2015 è stato scelto dal Maestro Daniele Gatti come allievo effettivo per la masterclass sulla Sinfonia n. 4 di G. Malher organizzata dal conservatorio G. Verdi di Milano e nella stessa occasione è stato selezionato per dirigere al concerto finale il preludio dell’atto terzo dei Maestri Cantori di Norimberga di R. Wagner. Ha diretto in concerto numerose orchestre, tra cui: Festival Bellagio Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Ensemble Contemporaneo (Salerno), l’Orchestra Filarmonica Campana, l’Orchestra Filarmonica di Benevento, l’Orchestra Sinfonia La Verdi di Milano, l’Orchestra Sinfonica I Pomeriggi Musicali (Milano), l’Orchestra della Fondazione Bulgaria Classic (Siena), l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio G. Verdi di Milano, l’Orchestra Corelli Chamber (Roma), G. O. R Grande Orchestra Reale (Caserta) e l’Orchestra Sinfonica di Salerno Claudio Abbado. Con quest’ultima si è esibito al prestigioso RAVELLO FESTIVAL 2017 lo scorso 30 Aprile 2017 eseguendo la suite n. 1 Peer Gynt di E. Grieg e la Sinfonia n. 9 “dal nuovo mondo” di A. Dvorak. Inoltre con l’Orchestra Sinfonica Abbado ha debuttato nella prestigiosa rassegna UN’ESTATE DA RE (Reggia di Caserta) per il Concerto di Capodanno 2019. Alcuni suoi lavori orchestrali sono puntualmente presenti nelle stagioni concertistiche dell’Orchestra Sinfonica Ensemble Contemporaneo e dell’Orchestra Filarmonica Campana dove hanno riscosso ampi successi di critica e di pubblico, come Festa Mobile (2011 – pubblicato per le Edizioni Gaia) Apokalipsys (2011) per soli, coro e orchestra, East Wind (2011) per orchestra, Eclissi (2012) per elettronica ed orchestra, Dorian Gray Ouverture e Amore e Psiche poema sinfonico per violino e orchestra entrambe pubblicate per le Edizioni OMK-Da Vinci Giappone). Dal 2013 al 2015 è stato direttore principale dell’Orchestra Filarmonica Campana e del Coro Collegium Vocale Salernitano per la stagioni concertistiche “Musica in Scena”, “Armonie del tempo” e “OFC in tour”. Nel 2015 ha diretto l’Orchestra Filarmonica di Benevento in occasione dell’evento internazionale “Bellissimo, Concerto per la pace” e per il “Concerto di Capodanno” al Teatro Bellini di Napoli. Attualmente è direttore musicale di palcoscenico presso il Teatro Municipale “G. Verdi” di Salerno sotto la direzione artistica del M° Daniel Oren, inoltre insegna Tecnologie Musicali presso il Liceo Musicale Perito Levi di Eboli (Sa) e il Liceo Musicale Parmenide di Vallo della Lucania (Sa).

 

Bellagio Festival Orchestra

Nel 2011, in occasione delle Celebrazioni per il secondo centenario dalla nascita del compositore ungherese Franz Liszt e nell’anno del 150mo dell’Unità d’Italia, nasce la Prima Edizione del Festival di Bellagio e del Lago di Como, con concerti, masterclasses, incontri, seminari, percorsi turistico-culturali ispirati alla figura del compositore ungherese che a Bellagio e Como ha trascorso alcuni dei mesi più importanti della sua vita di artista e di uomo. Dalla prima edizione ad oggi, con più di duecento eventi, il festival ha proposto un percorso di arte, musica, letteratura in grado di attraversare l’intera regione del Lago; un progetto di Turismo Culturale che prende vita dall’eredità di figure di riferimento del patrimonio musicale internazionale, come Franz Liszt, Giuseppe Verdi, Richard Wagner, Arturo Toscanini, e ispirazione da personalità delle arti e della letteratura come Stendhal, Flaubert, Manzoni e tanti altri, rappresentanti di un periodo storico in cui l’Italia era vista come Meta degli Intellettuali, un’epoca in cui il “viaggio in Italia” rappresentava per ogni Artista un “obbligo formativo” e di vita. La Bellagio Festival Orchestra nasce nel 2012 in seno al Festival di Bellagio e del Lago di Como. La formazione affianca al repertorio tradizionale, dal barocco ai nostri giorni, originali produzioni anche liriche e teatrali, dedicate ai grandi artisti che hanno soggiornato sul Lario (tra i quali Liszt, Stendhal, Rossini, Verdi), esibendosi regolarmente nelle più suggestive dimore e residenze storiche del territorio (Villa Serbelloni di Bellagio, Villa Monastero e villa Cipressi di Varenna, Villa Lario di Mandello del Lario, Villa del Grumello di Como, ecc) ma anche presso diverse locations della provincia di Como e Lecco (Castello di Pomerio, Castello di Carimate, Villa Confalonieri di Merate, Auditorium della Camera di Commercio di Lecco). Il 30 giugno 2018, la Bellagio Festival Orchestra è stata invitata dal Consolato Generale d’Italia a Stoccarda, per un evento dedicato a Rossini nel centocinquantenario dalla scomparsa. In agosto e settembre l’orchestra è stata più volte ospite del festival LeAltre Note in Valtellina e in autunno è stata formazione in residenza per un laboratorio lirico a Stresa. La direzione musicale della Bellagio Festival Orchestra è affidata al Maestro Alessandro Calcagnile.