Como-Take-a-seat

Venerdì 23 Agosto 2019 – Piazza Volta

Luglio 30, 2019
Post Image

Il recital della violinista Tania Camargo Guarnieri presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni: Musica Barocca, composizioni per violino solo di J.S.Bach; Musica Romantica, fantasia su temi d’opera di G. Puccini elaborata dall’artista; Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore.
La performance si concluderà con l’esecuzione di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa, commissionate appositamente per l’evento ed eseguite in prima assoluta.

TANIA CAMARGO GUARNIERI
Nata a San Paolo del Brasile da una famiglia di artisti (tra i suoi zii ci sono due poeti e un pittore), figlia di M.Camargo Guarnieri, uno dei più importanti compositori del nostro tempo, Tânia Camargo Guarnieri è cresciuta in un ambiente di intellettuali e di artisti e, molto precocemente, ha manifestato grande interesse per la musica e per il violino, basando in seguito la sua formazione sui valori ereditati dal padre: il rispetto per la conoscenza e per l’esperienza, l’onestà verso sé stessa e un profondo amore per l’arte.
In Brasile ha studiato con Lola Benda, Alberto Jaffé e Jerzy Milewski.
All’età di quattordici anni ha vinto il primo premio nel IV Concorso per Giovani Strumentisti Brasiliani; l’anno dopo ha vinto il Concorso “Nuovi Talenti” ed ha iniziato ad esibirsi regolarmente, sempre accolta con entusiasmo da pubblico e critica. Dopo un suo recital, Caldeira Filho, il più importante critico brasiliano, ha affermato nella sua critica:
Tânia si presenta col piglio di un’artista esperta, cosciente e stabile nella propria personalità: la sua performance è solida e tranquilla. Il suo linguaggio violinistico, per così dire, è oggettivo e di preferenza brillante. Ella possiede spontaneità, potenza nel comunicare e sincerità. Così giovane – 15 anni – il suo talento è un prezioso diamante … Non manca di soggettività e del dono di un meditativo lirismo, come abbiamo potuto costatare nell’esecuzione del secondo movimento della Sonatina di suo padre, il compositore Camargo Guarnieri. Caldeira Filho “O Estado de São Paulo”
L’anno seguente Tânia Camargo Guarnieri è stata considerata Artista-Rivelazione dell’anno dalla Società Paulista dei Critici d’Arte e ha vinto il Concorso Giovani Solisti della Orchestra Sinfonica dello Stato di São Paulo. A diciotto anni di età ha ricevuto una borsa di studio dell’Università di Milwaukee, Wisconsin, dove ha seguito le lezioni di Leonard Sorkin, Gerald Fischerbach e Ralph Evans. Negli Stati Uniti ha vinto il Concorso Delta Omicron e ha ricevuto il Premio al Talento “Leonard Sorkin” dell’Università del Wisconsin. Ha anche studiato viola con Jerry Horner e ha seguito le masterclass di grandi musicisti come Wolfgang Laufer, Josef Gingold, M. Dubinski e Chaim Taub.
Tânia si è esibita in tutto il Brasile in recital individuali, in gruppi da camera e come solista con diverse orchestre, tra cui l’ Orchestra Sinfonica dello Stato di São Paulo, l’ Orchestra Sinfonica di Belo Horizonte, l’ Orchestra Sinfonica della Università di São Paulo, l’ Orchestra Sinfonia Cultura, l’ Orchestra Sinfonica dello Stato di Paraná, l’Orchestra Sinfonica Nazionale, la Orchestra Sinfonica Petrobrás, sotto la guida di importanti direttori come Eleazar de Carvalho, Camargo Guarnieri, Ernst Mahle, Alessandro Sangiorgi, János Ács, Maurice Peress. Tânia Camargo Guarnieri, solista nel Concerto in La minore di Bach, ha rivelato temperamento determinato, grande energia e bel suono. E’ innegabile il talento e la vitalità che le hanno consentito numerosi premi all’Estero. Léa Vinocourt Freitag “O Estado de São Paulo” Il possente Trio di Brahms in Do maggiore op.87 ha brillato con fulgore sotto l’arco di Tânia Camargo Guarnieri. José da Veiga Oliveira “O Diário de São Paulo” Punto più alto del programma è stato il “Chôro per violino e orchestra” di Camargo Guarnieri, che ha visto Tânia Camargo Guarnieri, figlia del compositore, in veste di solista. L’interpretazione toccante e senza eccessi della violinista ha conquistato il pubblico, così come lo splendido brano di Guarnieri. Mariângela Guimarães



Como-Take-a-seat

Sabato 07 Settembre 2019 – Largo Miglio

Luglio 30, 2019
Post Image

Il recital della flautista Maria Giusi Malito presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni: Musica Barocca, composizioni per flauto solo di J.S.Bach; Musica Romantica, fantasia su temi d’opera di G. Verdi elaborata dall’artista; Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore.
La performance si concluderà con l’esecuzione di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa, commissionate appositamente per l’evento ed eseguite in prima assoluta.

GIUSI MALITO
Nata a Cosenza, ha studiato flauto traverso presso il Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza con i maestri Antonio Amenduni e Daniela Troiani, diplomandosi brillantemente con il massimo dei voti (1994).
Ha frequentato corsi di perfezionamento con i maestri Maxence Larrieu, Jean Luis Beaumadier, Angelo Persichilli, Marzio Conti, Monica Berni, Antonio Amenduni, Davide Formisano, Luisa Sello, Konrad Klemm.
Premiata in diversi concorsi nazionali e internazionali di musica da camera, svolge intensa attività concertistica con diverse formazioni dal duo all’ottetto.
Ha suonato in formazioni orchestrali anche da solista, quali Roma Sinfonietta sotto la guida del M° Ennio Morricone, la Big Band di Sandro Cerino, Orchestra di Kosice della Slovacchia, Orchestra Sinfonica Leonardo Vinci, Philarmonia Mediterranea, Orchestra Nuova Cameristica di Milano, Ensemble Chamber Orchestra della Romania, Milano Chamber Ensemble esibendosi in numerose città italiane.
Nel 2001 ha conseguito la laurea in D.A.M.S. presso l’Università della Calabria, discutendo una tesi in Drammaturgia Musicale dal titolo Il teatro musicale per bambini di Benjamin Britten.
Nel 2007 ha conseguito il Diploma Accademico di II livello in Flauto con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica “G. Cantelli” di Novara, discutendo una tesi dal titolo Tradizione ed innovazione nella musica per flauto delle compositrici del XX secolo.
Tiene corsi di propedeutica e animazione musicale nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria; dal 2010 collabora con l’Associazione “Note d’Arcadia” di Milano; segue il laboratorio orchestrale “Far musica al Liceo” presso l’Istituto Superiore “S. Allende” di Milano, nell’ambito del progetto regionale LAIV. È docente titolare della cattedra di Flauto traverso presso l’Istituto Comprensivo “D. Alighieri” di Opera.




Como-Take-a-seat

Venerdì 20 Settembre 2019 – Piazza Grimoldi

Luglio 30, 2019
Post Image

Il recital del chitarrista Leopoldo Saracino presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni: Musica Barocca, composizioni per strumento solo di J.S.Bach; Musica Romantica, fantasia su temi d’opera di G. Rossini elaborata dall’artista; Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore.
La performance si concluderà con l’esecuzione di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa, commissionate appositamente per l’evento ed eseguite in prima assoluta.

LEOPOLDO SARACINO

Ha compiuto i suoi studi musicali sotto la guida di Ruggero Chiesa al Conservatorio G.Verdi di Milano dove si è diplomato in chitarra con il massimo dei voti. Successivamente si è perfezionato con David Russell Oscar Ghiglia, Leo Brouwer e David Tanenbaum. È stato premiato in diversi concorsi internazionali. La sua attività concertistica, iniziata all’età di 14 anni, lo ha portato ad esibirsi in Italia, Svizzera, Finlandia, Norvegia, Danimarca, Estonia, Lituania, Grecia, Algeria, Canada e Germania.
Ha collaborato con il Quartetto Borciani, con il Divertimento Ensemble e con l’Orchestra del Teatro alla Scala. Ha suonato il concerto per chitarra e orchestra di Bruno Bettinelli sotto la direzione di Daniele Gatti. Come solista ha effettuato la prima registrazione integrale dei 36 Capricci di Luigi Rinaldo Legnani. La costante ricerca delle prassi esecutive sugli strumenti storici lo porta ad alternare nei suoi concerti brani presentati attraverso strumento moderno ad esecuzioni di opere dei secoli XVII e XVIII su una chitarra a cinque cori (copia Stradivari) e su una Panormo del 1820 ca. Da alcuni anni suona inoltre la tiorba e come continuista si è esibito con diversi ensemble di musica antica e barocca. Nutre un particolare interesse per la nuova musica e collabora con importanti compositori per la nascita di nuove opere. È membro del Dedalo Ensemble e del New Made Ensemble. È titolare della cattedra di chitarra presso il Conservatorio di Brescia ed è regolarmente invitato a tenere Masterclass in Italia e in Germania.



Como-Take-a-seat

Venerdì 16 Agosto 2019 – Largo Miglio

Luglio 30, 2019
Post Image

Il recital del mandolinista Giorgio Pertusi presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni: Musica Barocca, composizioni per violino solo di J.S.Bach; Musica Romantica, per mandolino su temi d`opera di G.Donizettielaborata dall’artista; Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore.
La performance si concluderà con l’esecuzione di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa, commissionate appositamente per l’evento ed eseguite in prima assoluta.

GIORGIO PERTUSI

Violinista e mandolinista nato a Voghera nel 1970,ha iniziato gli studi presso il Conservatorio Vivaldi di Alessandria nel 1984 e si è diplomato nel giugno ’94 sotto la guida della Professoressa Anna Daffunchio. Vince la borsa di studio nel 1990 frequentando i masterclass tenuti dal maestro O.Scilla in Otranto (Le). Dal 1997 al 1999 studia e si perfeziona sotto la guida del M° Cristiano Rossi. Consegue la Laurea in Pedagogia Violinistica nel 2004 presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, Didattica della musica nel 2009 e nell’anno successivo consegue il diploma di Mandolino presso il conservatorio Pollini di Padova. Nella sua attività concertistica ha collaborato con orchestre di livello nazionale ed internazionale quali: Filarmonica Teatro La Scala, Orquestra Regional do Norte (Portugal), I Pomeriggi Musicali, Filarmonica giovanile del Teatro Carlo Felice di Genova. Attualmente è componete dei Solisti Lombardi e primo violino dell’orchestra AMI (Associazione Mozart Italia) di Torino.



Como-Take-a-seat

Venerdì 13 Settembre 2019 – Largo Miglio

Luglio 30, 2019
Post Image

Il recital del clarinettista Raffaele Bertolini presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni: Musica Barocca, composizioni per strumento solo di J.S.Bach; Musica Romantica, fantasia su temi d’opera di G.Bizet elaborata dall’artista; Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore.
La performance si concluderà con l’esecuzione di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa, commissionate appositamente per l’evento ed eseguite in prima assoluta.

RAFFAELE BERTOLINI
Si è diplomato in clarinetto presso il Conservatorio Cimarosa di Avellino sotto la guida di C. Ciociano. Ha perfezionato i suoi studi con V. Mariozzi, M. Ferrando, A. Pay e con B. Canino per la Musica da Camera. Nel 2008 ha conseguito brillantemente il Diploma Accademico di Laurea di II livello in Clarinetto presso il Conservatorio di Musica di Milano G. Verdi. Ha tenuto concerti in diverse formazioni cameristiche in Italia, Svezia, Germania, Belgio, ex Jugoslavia, Romania, Turchia, Russia, Giappone, Messico, Brasile,
Argentina, Spagna, Svizzera, Francia, Portogallo, ecc. Ha effettuato registrazioni per la Radio Cultura Brasiliana e la Rede Globo Brasiliana, per la Radio Vaticana, per Radio Rai 3 e per la Curcio Edizioni Musicali. Recentemente ha registrato i trii di Beethoven per clarinetto, violoncello e pianoforte per la casa discografica Artis. Ha insegnato presso il Conservatorio di Bari; attualmente insegna clarinetto presso il Licelo Musicale Tenca di Milano. Ha tenuto Master Class in Brasile, Turchia e Messico.

Como-Take-a-seat

Venerdì 27 Settembre 2019 – Piazza San Fedele

Luglio 30, 2019
Post Image

Il recital della flautista Birgit Nolte presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni: Musica Barocca, composizioni per flauto solo di J.S.Bach; Musica Romantica, fantasia su temi d’opera di W.A. Mozart elaborata dall’artista; Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore.
La performance si concluderà con l’esecuzione di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa, commissionate appositamente per l’evento ed eseguite in prima assoluta.

BIRGIT NOLTE
Originaria di Kassel in Germania, ha conseguito il diploma di flauto alla Folkwang-Hochschule di Duisburg ed in Italia presso il Conservatorio di Novara. Ha ottenuto il diploma di alto perfezionamento presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano sotto la guida di Mario Ancillotti e il master in musica da camera presso l’Accademia pianistica Incontri col maestro di Imola tenuta da Piernaciso Masi. Ha frequentato corsi di perfezionamento con C. Klemm, Ph. Racine, I. Matuz, P-Y. Artaud, R. Wilson ed i corsi di musica contemporanea di Darmstadt vincendo nel 1998 lo Stipendienpreis. Tuttora svolge attività concertistica come solista ed in formazioni cameristiche collaborando con Associazioni e Festival quali Prokofiev Festival e Schànberg Festival di Duisburg, Hindemith Institut di Francoforte, Villa Musica di Mainz, Gare du nord di Basilea, MM&T e Musica d’Insieme di Milano, Teatro Regio di Torino, Ascoli Piceno Festival, VII Stage di Sassofono di Fermo, Milano Musica, Tiroler Festspiele di Erl (Austria), SMC di Losanna, Warsaw Autumn, Teatro dell’Opera di Roma, Festival Cervantino, Forum di Monterrey, Festival Europa Mitte. Si è esibita con ensemble quali Dynamis Ensemble di Milano, Musikfabrik NRW, Clusterensemble di Roma, Zone di Milano, Risognanze e Algoritmo di Roma, Quartetto d’archi di Roma, eseguendo, spesso in prima assoluta, composizioni di J. Torres Maldonado, E. Denisov, M. Kagel, H. Lachenmann, M. Pisati, R. Vacca, B. Lang, F. de Rossi Re, A. Guarnieri, M. Schà¼ttler, F. Casti.
Ha realizzato inoltre registrazioni radiofoniche e discografiche per il Deutschlandfunk, Hessischer Rundfunk, Espace 2, la RAI, Stradivarius. Ha prestato servizio come docente presso i Conservatori statali di musica di Cagliari e Cosenza. Birgit Nolte si è dedicata soprattutto allo sviluppo della musica da camera con particolare interesse alla musica contemporanea. Suona un Brannen-Cooper con la meccanica per i quarti di tono progettato da Eva Kingma.



Como-Take-a-seat

Sabato 21 Settembre 2019 – Portici del Broletto

Luglio 30, 2019
Post Image

Il recital del flautista Curt Schroeter presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni: Musica Barocca, composizioni per flauto solo di J.S.Bach; Musica Romantica, fantasia su temi d`opera di P.Mascagni elaborata dall’artista,Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore.
La performance si concluderà con l’esecuzione di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa, commissionate appositamente per l’evento ed eseguite in prima assoluta.

CURT SCHROETER
Nato nel 1963, Curt Schroeter ha iniziato a suonare il flauto all’eta di 10 anni. Si è diplomato nel 1987 presso la Hochschule fàr Musik und Darstellende Kunst – Stutttgart in Germania. In seguito ha frequentato lezioni di Musicologia all’Università Tecnica di Berlino e Pedagogia della Musica alla Hochschule der
Kànste – Berlin. Ha partecipato a diversi corsi di perfezionamento tenuti dai seguenti flautisti: Andreas
Blau, Geofrey Gilbert, Robert Haitknen, Alain Marion e Emmanuel Pahud. Nel 1987, a seguito di una selezione svoltasi tramite audizioni in tutto il mondo, à© stato scelto per il ruolo di primo flauto della Orchestra del Festival di Musica di Schleswig-Holstein, partecipando ad una lunga tournee con concerti nelle più prestigiose sale da concerto europee (Amburgo-Opera, Berlino-Philharmonie, Stuttgart-Liederhalle, Nornberg, Parigi-Sale Pleyel, Milano-Conservatorio e Basilea-Casino) sotto la guida di Sergiu Celibidache e Leonard Bernstein. In risposta ad un invito personale del Maestro Celibidache, è tornato a partecipare come primo flauto alla terza edizione del Festival (1988). Dal 1987 al 1991 ha frequentato i corsi di Celibidache (Fenomenologia della Musica) presso l’Università di Mainz e al Gasteig, a Monaco di Baviera (Germania). Dal 1994 al 2004 ha ricoperto il posto stabile di primo flauto dell’Orchestra Sinfonica Guido Cantelli di Milano. Nello stesso tempo ha collaborato con diverse orchestre quali: Orchestra Stabile del Teatro Donizetti di Bergamo, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Accademia Filarmonici di Verona, Orchestra del Festival di Riva del Garda, Orchestra del Teatro Regio di Torino e Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia. Dal 1996 al 1998 ha insegnato flauto ai Corsi Invernali di Perfezionamento dell’Università Statale di Londrina, dal 1998 al 2001 ai Corsi Estivi di Perfezionamento a Curitiba e dal 2007 al Festival di Musica di Santa Catarina (Femusc), Brasile. Ha partecipato a diversi registrazioni discografiche cosଠcome a trasmissioni dal vivo dei concerti diretti da Sergiu Celibidache e Leonard Bernstein, effettuate dalle emittenti Radio Sender Freies Berlin (SFB) e Norddeutsche Rundfunk (NDR). Svolge attività sia cameristica che solistica. In occasione della prima esecuzione del Concertino per flauto di Ricardo Tacuchian in Germania, il Nàrnberg Tagesblatt del 30.10.1993 ha scritto: l’opera è stata beneficiata dalla virtuosità del solista Curt Schroeter. La sua sonorità compatta e flessibile ha evocato un’atmosfera di estremo lirismo.





Como-Take-a-seat

Sabato 14 Settembre 2019 – Portici del Broletto

Luglio 30, 2019
Post Image

Il recital del violinista Gaspare Raule presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni: Musica Barocca, composizioni per violino solo di J.S.Bach; Musica Romantica, fantasia su temi d`opera di J.Massenet elaborata dall’artista; Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore.
La performance si concluderà con l’esecuzione di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa, commissionate appositamente per l’evento ed eseguite in prima assoluta.

RAULE GASPARE
Ha iniziato lo studio del violino aall’età di 7 anni sotto la guida di Sadaoki Ando.Diplomatosi al Conservatorio di Piacenza nel 1991 si è poi perfezionato con Elena Ponzoni(Quartetto Borciani) e Maya Jokanovich. Ha frequentato anche i corsi internazionali di perfezionamento con Taras Gabora(Oberlin University-Canada). Inizia così¬ una splendida stagione durata 9 anni presso l’Orchestra del Teatro Coccia di Novara in qualità di primo Violino di fila,suonando le maggiori opere del repertorio lirico, ma anche sinfonico.Ha suonato anche con L’Orchestra dei Pomeriggi Musicali,L’Orchestra Cantelli di Milano, l’Orchestra del Conservatorio di Milano nonchè quella del Conservatorio Nicolini di Piacenza. Inoltre ha partecipato a numerosi concerti con l’Omnia Symphony Orchestra sconfinando nella musica leggera. Ha partecipato a d iverse registrazioni per programmi televisivi(documentari Geo&Geo) e Soap opera. Ultimamente collabora attivamente con l`Orchestra Rusconi di Rho. Ha edito per la Setticlavio Edizioni la trascrizione dalla Toccata e Fuga in re minore di J.S.Bach BWV 565 perviolino solo. E’ titolare della cattedra di Violino e Musica da Camera presso la Scuola di Musica Le Note di Agrate Brianza

Como-Take-a-seat

Venerdì 09 Agosto 2019 – Largo Miglio

Luglio 30, 2019
Post Image

Il recital della fisarmonicista Ilenia Volpe presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni: Musica Barocca, composizioni per strumento solo di J.S.Bach; Musica Romantica, fantasia su temi d’opera di R.Wagner elaborata dallartista; Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore.
La performance si concluderà con l’esecuzione di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa, commissionate appositamente per l’evento ed eseguite in prima assoluta.

YLENIA VOLPE
Nata alla Spezia nel 1986,ha intrapreso gli studi musicali fin dall’età di quattro anni, diplomandosi con il massimo dei voti in fisarmonica classica presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Ha preso parte, come fisarmonica solista, nell’allestimento dellopera Brundibar di Hans Krása nelle rappresentazioni tenutesi a Massa e Carrara. Nel 2005 si è esibita in occasione della III Conferenza Mondiale per la Pace e la Prosperità dei Popoli organizzata dal Centro dell’Uomo sotto il patrocinio delle Nazioni Unite, ad Arezzo. Qui, da allora, ogni anno si esibisce come solista o in formazione cameristica. Ha partecipato al Festival Musicale Europeo della Gioventù nella città austriaca di Linz. Ha preso parte, come solista, a due edizioni, 2010 e 2013, del Festival milanese di musica classica contemporanea e sperimentale Cinque Giornate per la Nuova Musica con una composizione di Bruno Bettinelli, esibendosi nella Sala Puccini e nella Sala Verdi del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Ha contribuito alla registrazione di Mise en Abime di Y. Avital presso gli studi RAI di Milano. Ha inoltre tenuto concerti solisti nelle città di: Milano, Roma, Venezia, Torino, Genova, Carrara, Pietrasanta (Lucca), Potenza, più volte Melfi (PZ ),ecc. In Ensamble si è esibita nelle città Ferizaj, Prishtina, Peja (Kosovo), Pisa e in occasione del Festival della Nuova Scena tra Teatro e Danza Inequilibrio 2015, tenutosi a Castiglioncello, con il progetto multimodale ed internazionale Diffraction In paradise artists. Inoltre, nel gennaio 2015, in occasione del Concerto inaugurale in omaggio al M° Bruno Bettinelli si ਠesibita al Museo del Novecento di Milano.

Como-Take-a-seat

Sabato 24 Agosto 2019 – Largo Miglio

Luglio 30, 2019
Post Image

Il recital del sassofonista Giampaolo Etturi presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni:
– Musica Barocca, composizioni per strumento solo di J.S.Bach
– Musica Romantica, fantasia su temi di Tchaikovsky elaborata dall`artista
– Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore
La performance si concluderà con l`esecuzione di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa, commissionate appositamente per l`evento ed eseguite in prima assoluta.

GIAMPAOLO ETTURI
Dal fascino ribelle e dallo sguardo eloquente (a volte fin troppo!), il nostro Virtuoso è in grado di macinare pezzi su pezzi in tempi record e in tutta scioltezza, non importa il grado di difficoltà. Consegue il Diploma Accademico di I Livello con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore in saxofono presso il Conservatorio di Musica “L. Campiani” di Mantova sotto la guida del M° Gianluca Pugnaloni ed è iscritto al Biennio Accademico di II Livello presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida del M° Marco Bontempo. Ha partecipato all’esecuzione di “La bocca, i piedi, il suono” al MAMbo di Bologna. È vincitore della Borsa di Studio “Charles Haimoff” istituita dal Conservatorio “L. Campiani” di Mantova. È vincitore primo e terzo premio contemporaneamente (ebbene sì, primo con il quartetto e terzo come solista) al “Concorso Internazionale di musica da camera Miryam e Pierluigi Vacchielli” di Piadena, del primo premio assoluto al concorso internazionale per solisti “A. Salieri” di Legnago, ed è stato premiato dal M° Claude Delangle come vincitore del Contest all’interno della Masterclass di Saxofono IMEMusicExpo di Sanremo. Esegue come solista il “Concerto di A.Glazunov per saxofono e orchestra” con l’orchestra del conservatorio di Mantova. Fa parte dell’Ensemble di Sassofoni del Conservatorio di Mantova, collabora stabilmente con l’ensemble di musica contemporanea “New Made Ensemble”, con varie orchestre fiati e gruppi bandistici. Dirige il corpo bandistico “F. Corradi” di Castellucchio. Insegna saxofono e tiene seminari e masterclass in alcune scuole di musica private. Ha una guida sportiva, un cuore tenero ed ha recentemente ottenuto con molti sacrifici la tessera platinum di una nota catena di ristoranti.